Patchwork mania: sedie, poltrone e divani

Uno dei trend del momento nell’arredamento è il patchwork. Si tratta di una tecnica particolare di accostamento di diversi tipi di di texture e colori, solitamente vari tessuti vengono divisi in piccoli quadrati e cuciti insieme, creando un insieme di toppe.

Il patchwork solitamente viene utilizzato per dare tono e ravvivare gli ambienti, donando un tocco di colore.

La cosa più importante da tenere in considerazione, quando si acquista un oggetto con la tecnica patchwork è guardare bene come sono state realizzate le cuciture. Quest’ultime diventano un vero e proprio elemento decorativo, essenziali per una buona riuscita di un prodotto.

Ultima frontiera del patchwork è, invece, l’utilizzo di stili differenti, che permettono di scoprire un nuovo linguaggio estetico, inedito e personale. Un mix di strisce asimmetriche intervallate a morbidi velluti, lana accostata al cotone, stampe geometriche in coppia con stampe floreali.

Diciamo che ce n’è davvero per tutti i gusti!

Un po’ di storia …

L’accostamento di tessuti e colori diversi veniva utilizzata già 500 anni fa, in Inghilterra quando le donne inglesi creavano, con l’utilizzo di abiti e biancheria dismessi, dei veri e propri capolavori del tessile. Poi questa tecnica fu esportata in America e successivamente diffusa in tutto il resto del mondo. A quei tempi, qualsiasi ritaglio di stoffa era molto prezioso, perciò era comune conservare le parti in buono stato di vestiti e tessuti per la casa, con l’intento di creare altri capi.

Inizialmente, venivano usati lana e cotone per il patchwork, ma con il passare degli anni vengono utilizzati anche altri tipi di tessuti, come la pelle e il cuoio.

Arredare con il patchwork

La tendenza in questi ultimi anni, il patchwork, viene utilizzato per arredare e rivestire sedie, divani, poltrone relax e reclinabili, cuscini, etc, ma non solo anche coperte, tovaglie e tanto altro. L’effetto che si vuole dare è principalmente quello vintage. I colori maggiormente utilizzati sono quelli caldi, come il rosso, l’arancione e il giallo. I designer utilizzano sia le tinte unite, che le stampe di vario genere.

Numerosi sono i siti che vendono sedie, poltrone, divani di ogni genere, che rispondono ai requisiti di questa tecnica. I prezzi dei diversi oggetti sono molto variabili, dai 80 euro per una sedia fino ai 150 euro per una poltroncina.

Per maggiori info clicca qui

Guadagnare con le Affiliazioni è davvero possibile? scopriamolo!

“Questa è una forma di lavoro a distanza più in crescita nel 2018, e per questo merita un approfondimento.”

Guadagnare con le affiliazioni significa utilizzare dei link sul proprio sito/blog, e se un vostro utente clicca sul link e fa un acquisto sul sito pubblicizzato, voi riceverete una commissione.

Vendere prodotti propri Vs affiliazione

Ovviamente invece di fare affiliazione potete vendere un prodotto/servizio proprio e non di terze persone. Sappiate però che a differenza dell’afflizione, se volete vendere un vostro prodotto, dovete necessariamente creare un rapporto di fiducia con un pubblico fidelizzato.

In genere, invece, quando si fa affiliazione, si pubblicizza un prodotto in cui l’utente già riversa fiducia. Quindi in questo caso l’utente non stabilisce un rapporto di fiducia con il vostro sito/blog, ma stabilisce un rapporto di fiducia direttamente con il prodotto che voi state pubblicizzando.

Le sponsorizzazioni

Dopo aver creato il vostro blog e acquisito popolarità, è possibile ottenere due generi di sponsorizzazioni:

  • E-commerce;
  • Dropshipping.

Quest’ultimo è molto interessante, perché a differenza dell’E-commerce elimina il problema della gestione della merce. Infatti con il Dropshipping voi non vendete direttamente il prodotto (non lo possedete), ma lo pubblicizzate per conto terzi, saranno loro che si occuperanno dello stoccaggio della merce e della spedizione.

I vantaggi

Il vantaggio principale è che ciascun venditore guadagna in base a quante vendite realizza, più prodotti/servizi si vende, e maggiori saranno le commissioni.

Come funzionano le affiliazioni

  • Una azienda che produce un prodotto/servizio ha bisogno di metterlo in mostra per venderlo a quante più persone possibili;
  • I network di affiliazione mettono in contatto le aziende con gli affilati;
  • L’affiliato è una persona che ha la possibilità di far vedere un prodotto a migliaia di persone tramite un sito/blog;
  • I clienti sono gli utenti della rete;
  • L’affiliato crea un sito/blog con oggetto un particolare argomento, meglio se il prodotto è inerente all’argomento del blog o del sito;
  • L’affiliato si iscrive a un network di affiliazione;
  • L’affiliato preleva il link di affiliazione dal network;
  • I link vengono inseriti nel sito/blog;
  • Gli utenti che navigano sul blog, se cliccano sul link affiliato e acquistano un prodotto/servizio, l’affiliato riceve una commissione.

L’affiliato è colui che promuovere e vende prodotti di terze parti. Lavorare con un intermediario implica che non c’è bisogno di investire tempo e fatica nella creazione di un prodotto da vendere, basta iscriversi a un network e iniziare a vendere prodotti di terzi parti.

Si possono guadagnare dalle 100 euro ai 5000 euro al mese, dipende dal tempo impiegato e dalle vostre capacità di coinvolgere quante più persone sul vostro sito/blog.

E’ assolutamente possibile creare uno stipendio con i programmi di affiliazione, un lavoro che può essere fatto da casa a tempo pieno o part-time.

Per maggiori informazioni visita: https://www.millionaireweb.it/http://www.garamond.it/

Trading

Il Trading online: Cosa è e come fare trading

“Cerchiamo di capire cosa significa investire nel trading online da casa e vivere di trading.”

Il trading online è una versione semplificata del trading classico, quindi, negoziare o scambiare azioni di una società.

Il funzionamento è molto semplice, se il valore delle azioni crescono, il trader otterrà un guadagno equivalente alla differenza tra il prezzo di acquisto iniziale e la vendita.

“Il valore delle azioni varia con la domanda e l’offerta, ovviamente più la domanda sale più le persone sono disposte a pagare per ottenere un’azione.”

Come Fare Trading Online

Per poter acquistare azioni di un’azienda, è possibile fare trading online attraverso una piattaforma di proprietà di un portale di internet banking.

Tra le banche più importanti che vi permettono di fare trading online troviamo:

  • Fineco;
  • Banca Sella;
  • Mediolanum;
  • Unicredit;
  • Che Banca;

Le piattaforme di trading online

La migliore piattaforma di trading non esiste, in quanto per migliore è intesa la migliore per un trader, quindi rispondiamo dipende, da cosa?

“Dalla strategia personale del trader.”

Nella homepage troverete le migliori piattaforme di trading italiane dove investire in totale sicurezza.

Come funziona il trading online?

Il primo chiarimento da fare è che il trading online non è una truffa, ma esistono broker che tentano di truffare gli utenti online. Ecco perché occorre selezionare un broker conosciuto.

http://www.ilforextrading.it/forex-trading-conto-demo/

“Fare trading online sicuro è possibile se si sceglie il giusto intermediario.”

Trading Online Demo

Le Piattaforme Demo permettono di effettuare delle simulazioni di trading senza investire soldi veri, testando e valutando il broker e la piattaforma. Le piattaforme che vi consigliamo sono tutte provviste di un conto demo.

Come investire in azioni

Occorre registrarsi a una delle piattaforme di trading consigliate nella nostra home, e successivamente fare pratica attraverso un conto Demo. Dopo aver capito il meccanismo potrete fare il passo successivo passando alla piattaforma con soldi veri.

I passi per investimenti con soldi reali:

  • Iscrizione presso la piattaforma;
  • Verifica dei documenti;
  • Effettuato il primo deposito;
  • Scegliere le azioni sulle quali investire;
  • Acquistate allo scoperto.

https://www.tradingmania.it/